Infortunistica stradale

Danno da incapacità lavorativa specifica

Il tema del risarcimento del danno da incapacità lavorativa specifica è certamente piuttosto complesso sotto il profilo giuridico (anche perchè forse il meno approfondito); in ogni caso è argomento spesso attuale nell'eventualità di danni conseguenti a sinistro stradale. Infatti, fondamento del diritto al risarcimento del danno da incapacità lavorativa specifica è la sussistenza di una lesione all'integrità psico-fisica rilevante non come danno alla salute (si tratta del danno biologico), bensì quale danno sotto il profilo patrimoniale.

RICHIEDI INFORMAZIONI SPECIFICHE
INCAPACITÁ LAVORATIVA

In sostanza, la medesima lesione all’integrità psico-fisica è foriera di risarcimento sotto due profili:
– sotto il profilo del risarcimento del danno alla persona in cui rientra il danno biologico quale aspetto specifico del danno alla salute in sé quale bene giuridico tutelato;
– sotto l’aspetto patrimoniale nel caso produca anche un pregiudizio alla produzione di reddito.

Per incapacità lavorativa si intende la conseguenza patrimoniale dell’invalidità (quale compromissione dell’essenza biologica di una persona) ed, in particolare, la riduzione della capacità di produrre reddito.

Ora, senza volere entrare troppo nello specifico si può affermare che una lesione alla salute può ripercuotersi sull’attitudine al lavoro sia come perdita del lavoro (temporanea o definitiva) e, quindi, del reddito sia come riduzione del reddito nel caso di conservazione del lavoro.

Un aspetto deve essere chiaro: ogni situazione di compromissione dell’attitudine al lavoro deve essere risarcita; tuttavia, diversa è la modalità di risarcimento.

Infatti, molto spesso accade che il soggetto che svolge attività dipendente abbia subito una riduzione temporanea della capacità lavorativa: in tale situazione il tema del risarcimento del danno è di facile soluzione, in quanto la perdita reddituale è compensata dall’intervento degli assicuratori sociali (INPS o INAIL), i quali a loro volta si rivarranno contro la compagnia di assicurazioni.

Viceversa, nel caso di lavoratori autonomi o liberi professionisti il risarcimento della temporanea incapacità a produrre reddito dovrà essere liquidato direttamente dalla compagnia di assicurazioni.

Analogo discorso vale quando poi la lesione alla salute si riverbera come incapacità a produrre reddito per il futuro: in questo caso sarà necessario rapportare il reddito prodotto prima del sinistro con il reddito che il danneggiato è in grado di produrre dopo la stabilizzazione della lesione patita.

La tematica del risarcimento del danno da incapacità di produrre reddito è quantomai complessa e necessita di specializzazione ed esperienza nel settore dell’infortunistica stradale.

Lo Studio legale dell’Avvocato Francesco Papiani è disponibile a valutare e seguire persone danneggiate a seguito di sinistro stradale, fornendo assistenza specifica e professionale per ottenere il giusto risarcimento del danno patrimoniale incidente sulla capacità alla produzione di redditi dal lavoro quale conseguenza della lesione della salute.

Per qualunque informazione lo Studio Legale dell'Avvocato Francesco Papiani è a disposizione

CHIAMA LO STUDIO INVIACI LA RICHIESTA